Come aprire la tua attività nel settore ho.re.ca

In Italia il settore ho.re.ca. occupa un ruolo molto importante in termini di occupazione lavorativa e sono molteplici le aziende che ruotano intorno a questo settore.

Questo è dovuto principalmente al fatto che l’Italia sia un paese prevalentemente a carattere turistico e abbia la coltura della cucina mediterranea.

Se sei un professionista del settore e hai intenzione di aprire la tua personale attività nel mondo della ristorazione, ecco alcuni consigli sul come muovere i primi passi e come districarti fra le varie norme burocratiche.

La scelta della partita iva

La scelta della partita iva

La prima cosa da fare è individuare quale tipo di società fa al caso nostro.

La soluzione migliore è sempre affidarsi ad un buon commercialista ed informarsi presso la camera di commercio della tua città.

Infatti sono molteplici le tipologie di società da poter creare ognuna con i suoi pro e i suoi contro.

Ditta individuale

La ditta individuale è una ditta nominale che fa riferimento al titolare della stessa e comporta una contabilità fiscale agevolata in termini di tasse da pagare e di gestione dei libri contabili.

Di contro la ditta individuale non è sempre la scelta migliore perchè in caso di fallimento dell’attività o di debiti accumulati, l’imprenditore rischia anche il proprio patrimonio personale per far fronte ai debiti.

Società a responsabilità limitata

semplificata o S.r.l.s.

La s.r.l.s ti permette di avere tutti i vantaggi di una s.r.l. normale e quindi non rischiare il tuo patrimonio personale ma solo quello sociale della ditta, avendo la contabilità semplificata.

Di contro però il capitale sociale non può superare i 10 mila euro.

Nel caso in cui la tua attività cresca e hai questa necessità puoi sempre trasformare la tua s.r.l.s in una s.r.l. normale.

Società responsabilità limitata o S.r.l.

La S.r.l. ha molta libertà di manovra e un capitale minimo di investimento di 10 mila euro che i soci possono subito utilizzare per la società stessa.

Con questo tipo di società avrai molto probabilmente bisogno di un buon commercialista per tenere sempre aggiornato il tuo bilancio e tenere traccia di tutti i costi.

I benefici di questa società è che può aprire molte filiali e avere molte destinazioni d’uso: ad esempio se la tua ditta è finalizzata per un uso ristorativo, può anche svolgere servizi di catering e affini, basta che sia inserito all’interno dello statuto della società stessa.

 

È richiesto un minimo di esperienza nel settore

barman esperienza

Per aprire il tuo ristorante, bar, gelateria o similari, lo stato italiano ti richiede un requisito fondamentale.

Infatti non tutti possono avere un’impresa nel mondo della ristorazione se non hanno uno di questi due requisiti:

  • diploma di un’istituto alberghiero
  • minimo 2 anni di esperienza certificati nel settore ristorativo

Consulta sempre la ASL della tua zona

consulta la asl

Dopo aver aperto la tua partita iva e aver verificato che tu abbia tutti i requisiti morali e non e dopo aver scelto, ovviamente, il locale dove svolgere la tua attività, devi contattare la tua ASL di zona per fare una verifica degli ambienti.

Infatti per fare in modo che sia tutto a norma secondo le vigenti normative sanitarie, la ASL ti deve rilasciare una certificazione e darti il consenso per iniziare la tua attività.

La fatturazione elettronica

fatturazione elettronica

A partire dal 2020 è diventata obbligatoria la fatturazione elettronica.

La fatturazione elettronica consiste nel avere un software gestionale direttamente collegato con l’agenzia delle entrate e ti permetterà di mandare e riceve le varie tipologie di fattura.

Oltre a te può essere gestito da remoto anche dal tuo commercialista che può semplificarti la vita nella gestione delle tue fatture.

Oltre a questo software dovrai disporre anche di una PEC, ovvero di una casella di  posta elettronica certificata che ha valenza legale, al contrario di una qualsiasi casella di posta.

Queste sono solo i primi passi che devi muovere per intraprendere la tua attività nel mondo della ristorazione e avere successo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *