Contenuti minimi del Pi.M.U.S

  1. Dati identificativi del luogo di lavoro;
  2. Identificazione del datore di lavoro che procederà alle operazioni di montaggio e/otrasformazione e/o smontaggio del ponteggio;
  3. Identificazione della squadra di lavoratori, compreso il preposto, addetti alleoperazioni di montaggio e/o trasformazione e/o smontaggio del ponteggio;
  4. Identificazione del ponteggio;
  5. Disegno esecutivo del ponteggio;
  6. Progetto del ponteggio, quando previsto;
  7.  Illustrazione delle modalità di montaggio, trasformazione e smontaggio, riportandole necessarie sequenze “passo dopo passo”, nonché descrizione delle regolepuntuali/specifiche da applicare durante le suddette operazioni di montaggio e/otrasformazione e/o smontaggio (“istruzioni e progetti particolareggiati”), con l’ausiliodi elaborati esplicativi contenenti le corrette istruzioni, privilegiando gli elaboratigrafici costituiti da schemi, disegni e foto;
  8. Descrizione delle regole da applicare durante l’uso del ponteggio;
  9. Indicazioni delle verifiche da effett uare sul ponteggio prima del montaggio e durantel’uso (vedasi ad es.la circolare del MLPS n. 46/2000).
    1. Indicazioni generali per le operazioni di montaggio e/o trasformazione e/osmontaggio del ponteggio (“piano di applicazione generalizzata”):
    • planimetria delle zone destinate allo stoccaggio e al montaggio del ponteggio,evidenziando, inoltre: delimitazione, viabilità, segnaletica, ecc.
    • modalità di verifica e controllo del piano di appoggio del ponteggio (portata dellasuperficie, omogeneità, ripartizione del carico, elementi di appoggio, ecc.),
    • modalità di tracciamento del ponteggio, impostazione della prima campata,controllo della verticalità, l ivello/bolla del primo impalcato, distanza tra ponteggio(filo impalcato di servizio) e opera servita, ecc.
    • descrizione dei DPI utilizzati nelle operazioni di montaggio e/o trasformazionee/o smontaggio del ponteggio e loro modalità di uso, con esplicito riferimentoall’eventuale sistema di arresto caduta utilizzato ed ai relativi punti diancoraggio,
    • descrizione delle attrezzature adoperate nelle operazioni di montaggio e/otrasformazione e/o smontaggio del ponteggio e loro modalità di installazione eduso
    • misure di sicurezza da adottare in presenza, nelle vicinanze del ponteggio, dilinee elettriche aeree nude in tensione, di cui all’art.11 DPR 164/56• tipo e modalità di realizzazione degli ancoraggi,
    • misure di sicurezza da adottare in caso di cambiamento delle condizionimeteorologiche (neve, vento, ghiaccio, pioggia) pregiudizievoli alla sicurezza delponteggio e dei lavoratori,
    • misure di sicurezza da adottare contro la caduta di materiali e oggetti;